CHI SIAMO

Dare spazio all'uomo

Francesismo per Picchio, latino volgare piculus, forma diminutiva del termine classico picus.

STORY

About Us

Pivert nasce il 9 Febbraio 2015 in un piccolo show-room di Roma con la realizzazione della prima collezione primavera/estate denominata #Semidio. Inizia così lo sviluppo inarrestabile del nostro brand. Da una prima collezione che si attestava sulla produzione di 1.800 capi si è giunti in poco tempo alla produzione di circa 10.000 capi per ogni collezione, esclusi riassortimenti in corso di stagione.

La crescita di Pivert è stata lineare e a tratti esponenziale, e ad oggi, vantiamo l’apertura di dieci Pivert Store, tra proprietà e franchising, presenti su quasi tutto il territorio italiano; da Torino a Milano, passando per Cernusco sul Naviglio, Vigevano, Brescia, Bolzano, Piacenza, Trevignano Romano, Pescara e Lecce.

Con la passione e la volontà che da sempre ci caratterizza miriamo ogni giorno a scalare le montagne più alte per raggiungere i nostri obiettivi e dare ai nostri clienti un prodotto di altissima qualità, naturalmente Made in Italy.

Dare spazio all'uomo

Mission

Pivert nasce dalla volontà di creare una linea di abbigliamento maschile in grado di garantire ai propri clienti un outfit casual da poter indossare tutti i giorni, e che allo stesso tempo faccia sentire ogni uomo parte di una community più estesa in cui vengono condivisi valori e pensieri.

Pivert ha scelto di vestire un uomo dinamico, padrone di sé stesso, del suo tempo e del suo spazio. Un uomo che sa quello che vuole dalla vita e che nella vita vuole essere protagonista. Da questo pensiero è nata la mission di Pivert: “dare spazio all’uomo”.

Made in Italy

Vision

Pivert sceglie ogni giorno di produrre per i propri clienti capi di altissima qualità, 100% made in Italy.

Produrre in Italia significa oltretutto scegliere il nostro Paese e favorire, anche se in piccolo, lo sviluppo e la crescita delle piccole-medie imprese italiane e dei laboratori tessili e manifatturieri. Pivert desidera raccontare un Paese che ce la fa; una generazione che vuole rimboccarsi le maniche per costruire e garantirsi, ogni giorno, il futuro che ha scelto di vivere.