Post Format

Blog, Post Format

La nuova GIACCA A VENTO KAILASH è ORA DISPONIBILE!

Pivert, Il vero #FABBRICATOINITALIA

 

L’autunno è arrivato, e con esso anche la nostra nuova giacca a vento impermeabile KAILASH.

Un capo dalle linee pulite ma accattivanti, ideale per moltissime occasioni e perfetto nelle serate autunnali o nelle giornate dove le basse temperature, la pioggia e il vento si fanno sentire.

Un articolo che dice la sua senza bisogno di troppe spiegazioni:

Tessuto impermeabile grigio antracite con dettagli a contrasto bianchi per uno stile ricercato e inconfondibile. Scritta Pivert sulla manica destra e la classica patch sul braccio sinistro.

Dettagli ricercati non solo all’esterno, ma anche all’interno della giacca.

TIRATURA LIMITATA – SOLO 200 PEZZI 

 

Acquistala ora

 

Blog, Post Format

E’ dall’Italia che noi di Pivert abbiamo scelto di partire

L’Italia: una terra fatta di storia, di tradizioni, di genti, plasmata dal duro lavoro di chi ha saputo cogliere nei secoli una particella di genio… è qui che noi di #Pivert abbiamo deciso di iniziare, dalle nostre aziende e dalla nostra manifattura.

Passione, cura, genuinità. Tutto quello che abbiamo voluto trasmettere nei nostri negozi per arrivare a te con un prodotto fatto con attenzione ed amore.

 

Perché l’Italia è questo.  Perché noi siamo questo.

 

Pivert #Fabbricatoinitalia

 

Blog, Post Format

Giacca a vento Kailash – Collezione a/i 2020 Himlaya

Pivert, #FABBRICATOINITALIA

Oggi vi presentiamo in anteprima assoluta la nuova giacca a vento  KAILASH.
Il capo ideale per chi non ha paura di esprimere a pieno la propria personalità.

Tessuto impermeabile grigio antracite con dettagli a contrasto bianchi per uno stile ricercato e inconfondibile. Scritta Pivert sulla manica destra e la classica patch sul braccio sinistro. Questa giacca si candida ad essere il fiore all’occhiello della nuova collezione Himalaya, il capo perfetto da sfoggiare questo autunno.

Questo articolo rappresenta davvero tutto ciò che si può desiderare dalla qualità del vero #madeinItaly.

Limited edition disponibile in solo 200 pezzi.

Non lasciartelo sfuggire: Acquistabile da Giovedì 24 Settembre.

 

Scoprila ora

 

Blog, Post Format

La primissima parte della collezione Autunno/inverno 2020-2021 #HIMALAYA è ora disponibile online e in tutti i Pivert store, sia per lui che per lei.

Oggi più che mai abbiamo scelto di partire dalla nostra Italia e abbiamo percorso un viaggio lungo tutte le più importanti vette italiane fino a raggiungere il nostro tetto del mondo. Abbiamo riportato questo spirito anche nella scelta di questa collezione: ogni prodotto è stato ideato, disegnato, curato in ogni dettaglio e fabbricato interamente in Italia.

E’ stato fatto un grande lavoro qualitativo, le taglie sono state delineate secondo gli accorgimenti che da tutti voi abbiamo ricevuto. Questo per garantirvi un’esperienza di acquisto unica.

Ogni settimana usciranno delle novità: Nuovi capi, sia per lui che per lei, a completare il nostro disegno…

Scegli Pivert e il #madeinitaly.

Blog, Post Format

Domani si torna a valle ma è solo un arrivederci.

Da qui, dalla cima del Monte Bianco, l’arco alpino sembra veramente una corona sul capo di una Nazione che ha dato tanto a questo mondo. Sono un uomo pratico, diretto ma non posso non commuovermi di fronte alla bellezza di quello che sto vedendo e al ricordo di quel popolo di santi, eroi, poeti e navigatori che un po’ troppo spesso si dimentica di se stesso. Non se lo dimenticano queste montagne che han visto secoli, millenni di storia e han vegliato su di essa e su questa terra. Essere qui, sul Re delle Alpi, vuol dire confrontarsi con noi stessi e con tutto il nostro passato.

La montagna, diceva Bonatti, insegna a non barare con noi stessi. Aggiungo io, neanche con la nostra storia.

 

-2 giorni al lancio di #Himalaya – nuova collezione autunno/inverno di Pivert

#FabbricatoinItalia

Blog, Post Format

Per salire in vetta si possono scegliere molte vie. Tutte le montagne, anche quelle più alte, hanno una via “normale”, cioè la via ritenuta più facile e meno pericolosa per l’ascesa. Non bisogna però pensare che sia un percorso scontato da fare senza attenzione: in un montagna basta un secondo per scivolare e cadere e anche queste vie cambiano di anno in anno. La montagna è infatti in continua evoluzione, le condizioni del ghiacciaio non sono mai uguali. Basta una stagione secca ed ecco che si aprono decine di crepacci oppure, al contrario, una stagione di nevicate copiose aumenta il pericolo di valanghe. Sono tutti fattori che un alpinista deve tenere in considerazione per la scelta della via da prendere e soprattutto per il materiale e l’equipaggiamento da portare che, in determinate situazioni, può essere davvero l’ago della bilancia tra il perdere la vita e sopravvivere. 

Blog, Post Format

La seconda vetta più alta, il Monte Rosa.

Stupendo, nel sole che illumina le sue punte più alte che spuntano tra le nuvole e le colora di rosa. è buffo, perché non è dalle sue tinte rosa che viene il nome di questo gigante delle Alpi. No, il nome viene da rosia, rouja in valdaostano, che significa “ghiacciaio”. Dal suo massiccio, infatti, ne scendono diversi tra cui il ghiacciaio del Lys che, casualmente, è di tipo himalayano, formato da più colate glaciali che confluiscono in una unica grande lingua valliva.

Non son potuto andare sull’Himalaya? Alla fine l’ho ritrovata qui, a casa mia.

Blog, Post Format

Montare una tenda in vetta non è semplice. Ci devi arrivare, cosa che sembra scontata ma che dipende da tanti fattori, tra cui il peso stesso della tenda. Una volta lì, sulla cima, serve attenzione su ogni minima cosa, anche quella che sembra meno importante. Ci sono seracchi, crepacci nascosti che possono aprirsi in ogni momento. Ogni piccolo errore può portare a conseguenze gravissime. Da bisogna scegliere accuratamente il posto, evitando seracchi o crepacci apparentemente chiusi ma che possono aprirsi in ogni momento. Insomma, ogni cosa è un rischio ma svegliarsi la mattina ai primi raggi del sole e vedere le nuvole avvolgere le vette è uno spettacolo che vale tutta la fatica fatta fino a quel momento.

 

Blog, Post Format

Cambio di paesaggio: dai pendii del Monte Croce alle ferrate delle Dolomiti. Qui l’atmosfera è completamente diversa e la preparazione richiesta anche: le ferrate non si affrontano mai con leggerezza e senza l’attrezzatura giusta. È una cosa che non mi stancherò mai di ripetere: la montagna non la puoi ingannare, ci sei solo tu e lei e non c’è possibilità di errore. Ho scelto queste montagne per due motivi: il primo è la sfida, l’arrivare in vetta su alcune delle vie più difficili presenti nel nostro paese. Il secondo è qui davanti a me: la trincea. Sì, perché qui ragazzi provenienti da tutta Italia si sono arrampicati coi muli, trascinandosi dietro cannoni, armi e viveri per difendere un confine. Il nostro confine. Qui han dato la vita, all’ombra delle bellissime vette di queste montagne. Essere qui è come fare un tuffo nel passato, è come attingere nuovamente a quel coraggio, a quell’eroismo che spingeva i ragazzi del ’99 a uscire dalla trincea cantando e a tornare, dopo l’assalto e decimati, sempre cantando. Mi chiedo quanti di noi avrebbero lo stesso coraggio ora che il nostro Paese ci chiede di ripartire, di risollevarci e di non farlo cadere.

Blog, Post Format

Sono arrivato sulle pendici del Monte Croce.

Non è una scalata difficile questa: è una montagna accogliente, aperta e ti accoglie con un prato ricoperto da giunchiglie. Sono abituato a ben altre salite ma non posso fare a meno di ammirare la pace di questo luogo. Le Apuane, come tutte le montagne, sono cariche di storie e leggende.

Qui, si dice, capita che le notti estive vengano illuminate da due fiamme danzanti, le anime di due giovani legati da un amore sfortunato. Chissà, magari questa sarà una di quelle notti e, una volta montato il campo, potrò ammirare anche io le fiamme danzanti del Monte Croce.

 

#Pivert #Himalaya #Newcollection #FabbricatoinItalia

Iscriviti alla newsletter e potrai usufruire
del 10% sconto